Bando INAIL – procedura Abacus

Bando INAIL – procedura Abacus

Abacus Sistemi CAD CAM

ABACUS SISTEMI CAD CAM con la presente fornisce utili informazioni per meglio comprendere le procedure ed i tanti vantaggi di questa grande opportunità.Innanzitutto va ribadito che INAIL eroga il contributo per finanziare progetti (acquisti di attrezzature e macchinari) che riducano od eliminino i rischi di infortunio sul lavoro presenti nella vostra specifica attività.

Le fasi principali del progetto sono 4:

  • iscrizione (caricamento pratica, occorre raggiungere un punteggio minimo)
  • clic day (in pochi secondi vengono esauriti i fondi e bisogna conoscere alcuni accorgimenti per migliorare l’accesso)
  • presentazione del progetto (fase fondamentale senza la quale si viene bocciati anche se selezionati al clic day)
  • rendicontazione (delicata fase che richiede conoscenza specifica, per evitare contestazioni e ritardi nel recupero del contributo)

Tutte le fasi sembrano semplici, ma richiedono molta esperienza per evitare di restare fuori dalla fase successiva, anche dopo aver passato con successo il Clic Day.

DVR (Documento Valutazione Rischi):
E’ un documento indispensabile per accedere al Bando.
Tale documento prende il posto della autocertificazione e per molte categorie é obbligatorio ormai da diverso tempo.
Chi non lo avesse, deve produrlo (mediante un tecnico responsabile della sicurezza). In alternativa Abacus é disponibile a fornire tale servizio a costi da stabilire.
Coloro che intendono fare richiesta di iscrizione al Bando Inail, dovranno prima fornirci il DVR (in formato PDF) per una valutazione preliminare.

Il cliente che si iscrive al Bando INAIL NON é obbligato all’acquisto.

Possono iscriversi anche le ditte neo costituite, in tempo utile, prima della presentazione della domanda.

Coloro che avranno passato con successo il Clic Day riceveranno la conferma definitiva di contributo da parte di INAIL. Dopodiché, l’acquisto delle attrezzature e la conseguente rendicontazione (che determina il completamento del progetto), dovranno essere concluse entro i successivi 12 mesi.

Resta inteso che la gestione della pratica per questo specifico Bando é una attività lunga e complessa che richiede molta esperienza: non basta il “fai da te” e nemmeno si tratta di farsi aiutare da un burocrate. Bensì, bisogna disporre di un gruppo di persone molto preparate che dispongano di diverse esperienze e che investano tantissimo tempo; serve qualcuno che sia veramente specializzato nei bandi INAIL; inoltre, serve qualcuno che sappia fare un progetto specifico e corposo che sia strettamente legato alla attività del richiedente. Altrimenti sarà tempo perso e grande delusione.

Bisogna precisare che i risultati non sono certi, ma facendo bene le cose e avendo cura di ogni dettaglio della filiera, aumentano tantissimo le probabilità di riuscita. ABACUS ha già fatto tutto questo, sia per sé, sia per i propri clienti, ottenendo risultati eccellenti con contributi concreti.

Ultime Notizie